Odontoiatria Conservativa

Lo Studio Dentistico Prati Roma, Bignozzi Littarru, esegue trattamenti di odontoiatria conservativa efficaci e sicuri per grandi e piccini

L’Odontoiatria conservativa: è quella disciplina che si occupa di ripristinare l’integrità estetica e funzionale degli elementi dentari, siano essi cariati, danneggiati o in parte fratturati, mediante otturazioni o ricostruzioni. 

L’odontoiatria conservativa moderna è basata sul concetto di mini-invasività, con la rimozione della minima quantità di tessuto dentale necessaria e la sua sostituzione mediante materiali da restauro estetici. Questi ultimi vengono fatti aderire al tessuto sano mediante una procedura di mordenzatura e di adesione che crea un’interfaccia di intimo contatto tra il dente residuo e la ricostruzione, impedendo l’infiltrazione della saliva e la recidiva di carie.

odontoiatria conservativa dentista prati roma
odontoiatria conservativa roma
odontoiatria conservativa dentista prati roma
odontoiatria conservativa roma

Per quanto la letteratura scientifica sia controversa riguardo i pericoli insiti nell’uso delle amalgame d’argento, nel nostro studio esse sono state abbandonate da molti anni, a favore dei compositi.  Studio Dentistico Prati Roma | Bignozzi – Littarru

Domande? Lo Studio Dentistico Prati risponde

A che età bisogna portare i bambini dal dentista?

E’ bene portare i bambini a fare una prima visita odontoiatrica di controllo intorno ai 4-5 anni di età, in modo da permettere un avvicinamento sereno all’ambiente odontoiatrico. Questo faciliterà in seguito eventuali terapie, che il bambino affronterà senza paura, come un gioco. A 6 anni può essere indicato eseguire le sigillature dei primi molari permanenti e fare una seduta di fluoroprofilassi locale per rinforzare lo smalto dei denti e prevenire l’insorgenza di processi cariosi.

In presenza di carie precoci sui denti decidui (da latte) i bambini devono ovviamente essere visti dal dentista indipendentemente dall’età. Le cure potranno essere effettuate in anestesia locale per i bambini collaboranti o in sedazione per quelli non collaboranti. Sarebbe consigliabile comunque che il bambino vedesse il dentista la prima volta per una visita di controllo, svolta in un ambiente sereno e giocoso e non per l’insorgenza di un dolore o la necessità di una terapia urgente. Un trauma in tenera età può compromettere seriamente il rapporto del bambino con il medico e in generale con le terapie odontoiatriche. Invece l’instaurarsi fin da subito di un rapporto di fiducia e di serenità con il curante può far superare qualsiasi difficoltà nelle terapie successive.

Cosa fare se il bambino è in ritardo con la permuta?

Se il ritardo nella sostituzione dei dentini da latte con quelli permanenti è simmetrico e contenuto entro tempi accettabili (da qualche mese fino a uno – due anni)  si può attendere con visite di controllo a scadenze regolari. Se il dentino da latte persiste in arcata e non mostra mobilità sarà necessario un controllo radiografico per quantificarne lo stato di riassorbimento radicolare (rizalisi) e per verificare la presenza della gemma del corrispondente permanente. Qualora invece il deciduo sia caduto ma il permanenete tardi ad erompere in arcata per diversi mesi sarà necessario verificare mediante radiografia la presenza della gemma del permanente e l’assenza di malposizioni o patologie che ne blocchino l’eruzione, al fine di intervenire tempestivamente e risolvere il problema integralmente e senza alcuna sequela per la salute orale del bambino.

Prevenire l’insorgere della carie è possibile?

Una corretta igiene orale e buone abitudini alimentari possono abbassare notevolmente il rischio di insorgenza di carie. E’ consigliabile andare regolarmente (almeno una volta l’anno) dal dentista per effettuare una visita di controllo e, se necessario, fare una seduta di ablazione del tartaro e ricevere dettagliate istruzioni per migliorare la propria tecnica di igiene orale quotidiana. In età pediatrica è consigliabile portare il bambino dal dentista anche in assenza di disturbi per eseguire applicazioni periodiche di gel al fluoro e la sigillatura dei solchi occlusali dei molari e dei premolari permanenti appena erotti.

Dental Blog

Vuoi saperne di più?